Gennaio 2, 2020 Nessun commento

Dopo lo “Stay together”, il “Do together”. È partita lo scorso 28 dicembre a Taranto la seconda fase degli eventi GEC targati Cooperatori Salesiani Puglia. Dai primi momenti di festa, caratterizzati dallo “Stare insieme”, che hanno attraversato negli scorsi mesi tutta la regione, si è passati a un percorso più operativo, quello del “Fare insieme” in famiglia.

Ad essere coinvolte saranno cinque città. Oltre al capoluogo jonico, Molfetta, Lecce, Brindisi e Foggia. In ognuna di esse si terrà un workshop sulle life skill, competenze e abilità per affrontare le sfide quotidiane della vita e rapportarsi con fiducia a sé e agli altri, che sfrutterà di volta in volta un diverso linguaggio espressivo: musica, teatro, cinema, arte e multimedialità.

Proprio quest’ultima è stata la protagonista dell’incontro che si è tenuto sabato scorso nella parrocchia “San Giovanni Bosco” a cura di Maurizio Papa.

Prendendo spunto dalla visione di alcuni video su situazioni quotidiane, i partecipanti hanno discusso su come sono cambiate le famiglie nel corso del tempo. Poi, divisi in gruppi, hanno redatto le domande per un’intervista doppia che mettesse a confronto una famiglia degli anni ‘60 e una dei giorni nostri. Individuati gli “attori”, si è proceduto alla registrazione audio e video delle risposte. Una modalità di interazione che ha coinvolto e divertito molto genitori e figli, i quali si sono messi in gioco in uno scambio reciproco, fonte di grande arricchimento.

Il prossimo appuntamento dedicato al teatro e tenuto da Giuseppe Pasculli si terrà il prossimo 18 gennaio alle 16 nella parrocchia “San Giuseppe” di Molfetta; a seguire il 16 febbraio nella parrocchia “San Domenico Savio” di Lecce si sperimenterà il linguaggio cinematografico con Cristiana Calogiuri.

Written by Amministratore