Ottobre 10, 2019 Nessun commento

Dopo un anno di gestazione, è partito in tutta la Puglia il progetto GEC (acronimo di Generare figli, Educare persone, Costruire futuro), con cui il Forum regionale delle Associazioni Familiari ha ottenuto un finanziamento dall’Assessorato al Welfare della Regione.

La proposta è incentrata su tre azioni fondamentali e sinergiche: il sostegno alla natalità, alla genitorialità e alla costruzione di alleanze educative tra famiglia, scuola e altre agenzie educative. Essa coinvolge Anspi Puglia, Uciim Puglia, Associazione Cooperatori Salesiani, Centro Aiuto alla Vita di Mola Di Bari e cinque associazioni del Forum delle associazioni familiari di Lecce (Consultorio “La Famiglia” dell’Arcidiocesi di Lecce, Consultorio “Regina Familiae” della Diocesi di Nardò Gallipoli, Csi provinciale di Lecce, Aimc provinciale di Lecce e OdV Emmanuel).

In tutto saranno realizzati 19 corsi, da ottobre a maggio, per sostenere le famiglie salentine presso diverse sedi, le parrocchie di San Giovanni Battista e di Santa Rosa a Lecce, l’istituto comprensivo di Lizzanello e Merine, l’II.SS. “Vanoni” di Nardò, l’II.SS.”Medi” di Galatone, la sede del Consultorio diocesano di Casarano e l’Istituto comprensivo di Taurisano.

L’idea è quella di offrire un servizio qualificato alle famiglie nei luoghi aggregativi per eccellenza: scuole, parrocchie, oratori e, indirettamente, di sensibilizzare il territorio salentino, a partire dalle amministrazioni comunali, a cui è stato richiesto il patrocinio delle diverse iniziative e la partecipazione agli eventi di avvio delle stesse, sulla centralità della famiglia nel tessuto sociale e sulla necessità di accompagnarle nel compito primario di generare ed educare figli in un’epoca caratterizzata dal fenomeno della denatalità, nel quale purtroppo la Puglia e in particolare il Salento raggiungono un clamoroso primato negativo. Solo per dare un numero, quest’anno si registrano 12mila alunni in meno in Puglia, un dato allarmante non solo per la scuola ma per l’intera società, con conseguenze molto gravi per l’economia, a causa della drastica riduzione del capitale umano, fatto di persone e delle relazioni tra esse, di cui la famiglia è la prima depositaria.

È evidente che la piaga della denatalità sia al contempo causa e conseguenza di una più generalizzata crisi della famiglia che interpella l’intera società civile. Perciò, mentre si attente che la Regione Puglia metta a punto un Piano di Politiche familiari che implementi le indicazioni emerse in seno alla prima Conferenza regionale sulla famiglia del settembre 2018 e del Convegno realizzato a Corsano durante il mese di febbraio 2019, il Forum delle famiglie continua la sua mission a vantaggio delle famiglie: coppie, nuclei familiari neocostituiti, famiglie monogenitoriali e genitori separati, attraverso la creazione di una rete di sostegno e di mutuo aiuto al ruolo educativo genitoriale, avvalendosi in tutti i corsi di metodologie inclusive di stampo laboratoriale che valorizzino i vissuti reali e le potenzialità delle famiglie che parteciperanno alle diverse iniziative.

Written by Amministratore