Dicembre 10, 2019 Nessun commento

GEC è un progetto di sostegno alla genitorialità e sensibilizzazione al tema della fertilità finanziato dalla Regione Puglia, realizzato dal Forum regionale delle Associazioni Familiari tramite diverse azioni intraprese su tutto il territorio pugliese, avendo come principali punti di riferimento e aggregazione dei genitori le scuole, gli oratori e le parrocchie.

In tale contesto, una linea di azione sarà rivolta all’incontro diretto con i genitori di alcune scuole secondarie superiori di Bari e provincia sui temi dell’educazione dell’affettività e della sessualità dei loro figli. In particolare, la proposta da realizzare negli istituti disponibili si articola in un breve percorso di quattro incontri, della durata di due ore ciascuno, da svolgere in piccoli gruppi, in orario pomeridiano, nei locali scolastici, con metodologia laboratoriale e modalità biografico-narrative, nonché con lezioni frontali, role play e altre modalità.

L’azione avrà i seguenti obiettivi:

  • sensibilizzare i genitori in merito all’imprescindibilità del loro compito educativo nei confronti dei figli, aiutando a svilupparne consapevolezza e competenze;
  • favorire lo sviluppo e l’ampliamento di specifiche conoscenze in merito al maschile e al femminile, nell’ottica del superamento di ogni stereotipo di genere, approfondendo e valorizzandone specificità e dinamiche relazionali;
  • educare al discernimento delle emozioni, in particolare alla distinzione fra innamoramento e amore, accompagnando il/la proprio/a figlio/a verso lo sviluppo di una relazione affettiva libera da ogni tentazione di possesso e di violenza;
  • sviluppare nei giovani l’attenzione e la conoscenza della propria dimensione corporea, anche al fine di approfondire la consapevolezza e sviluppare atteggiamenti di tutela responsabile della propria fertilità biologica, anche tramite la prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili;
  • favorire nei ragazzi la crescita di un’attenzione consapevole e responsabile nei confronti della bellezza dell’esperienza sessuale, limitando così comportamenti banalizzanti e strumentali;
  • sviluppare una collaborazione responsabile fra genitori e docenti in ambito scolastico, anche al fine di proporre ai ragazzi specifici itinerari sui temi dell’affettività e della sessualità da svolgere in classe.

Gli incontri si articoleranno come di seguito:

  • “Raccontare” la sfida educativa: racconto, ascolto e dialogo tra genitori e docenti) su figli e studenti (con le professoresse Laura Sara Agrati, professore associato di Didattica , e Maria Altieri, docente)
  • Educare l’affettività e la sessualità. Il compito della famiglia e quello della scuola (dottoressa Lodovica Carli, ginecologa)
  • Io, la famiglia, la scuola, seminario sulla formazione dell’identità e sulla costruzione delle relazioni fra adolescenti, tra modelli familiari e scolastici, con particolare attenzione alle relazioni affettive (Agrati-Altieri)
  • Educare in due, sempre. Il compito educativo delle coppie separate o divorziate (Monsignor Franco Lanzolla).

A conclusione del percorso, che è in fase di presentazione e partirà nei primi mesi del 2020, ci sarà la possibilità di raccogliere eventuali richieste di specifici approfondimenti da parte di genitori e docenti.

Written by Amministratore