Gennaio 22, 2020 Nessun commento

La sezione di Bari dell’Uciim (Unione Cattolica Italiana Insegnanti, Dirigenti, Educatori, Formatori), ente qualificato per la formazione del personale della scuola, darà il via a febbraio a “Genitori a scuola di rappresentanza”.

Si tratta di una serie di azioni da svolgersi nell’ambito del progetto regionale G.E.C. (Generare figli, Educare persone, Costruire futuro) in alcuni istituti disseminati su tutta la Puglia; in particolare a Foggia (CD 8 “San Pio X”), Candela (IC “Papa Giovanni Paolo II”), Martina Franca (IC “Marconi”), Lecce (IISS “Antonietta De Pace”), Bari (IISS “Panetti-Pitagora”) e Modugno (II CD “Via Napoli).

Obiettivo primario degli incontri pomeridiani, tenuti da formatori esperti, sarà promuovere un’alleanza costruttiva tra famiglia e scuola, nonché migliorare la conoscenza, lo stile comunicativo e relazionale tra personale scolastico, genitori e agenti territoriali attraverso la costruzione del Patto di corresponsabilità Scuola-Famiglia-Territorio: uno strumento di educazione e di negoziazione della partecipazione democratica di tutti gli attori del sistema.

Il laboratorio si compone di cinque lezioni della durata di tre ore l’una (per un totale di 15 ore) e sarà condotto con una metodologia dialogico-interattiva. Le prime tre azioni vedranno l’allestimento di agorà e l’aiuto di due facilitatori che promuoveranno il dialogo e il confronto tra genitori, partendo dalla consapevolezza e dall’importanza del rispetto reciproco e delle norme che sanciscono la civile convivenza. Le altre due, infine, mireranno all’elaborazione del Patto di corresponsabilità, attraverso momenti di discussione e di condivisione.

Written by Amministratore