Febbraio 3, 2021 Nessun commento

I ragazzi, il loro percorso di crescita personale e comunitario, le difficoltà e le opportunità offerte dal “tempo della crescita” e la cura del mondo adulto quale attenzione necessaria e indifferibile. Sono questi i temi che il progetto GEC – Generare Figli Educare persone Costruire Futuro continua a perseguire nonostante tutto.

Nel prossimo incontro organizzato dal Centro di Aiuto alla Vita di Mola di Bari, in programma alle 19.15 del 12 febbraio prossimo, al centro della riflessione saranno ancora una volta i “nostri” ragazzi e la loro dimensione relazionale. Grazie all’intervento del dottor Ignazio Damiani, psicologo e responsabile del Centro di piscologia e pedagogia “Jonathan”, si affronterà il tema “Bullismo e Cyberbullismo: lettura psicologica del fenomeno e strategie di intervento”.

«Il bullismo è una forma inusuale di violenza: è subdolo e spesso avviene in privato. Esso è presente in diversi ambienti della nostra società ma nella scuola assume la forma più insopportabile – spiega il professor Francesco Spilotros, curatore dell’iniziativa –; per questa ragione occorre parlarne per comprenderne le sfumature e imparare quindi a riconoscerne i sintomi nei soggetti differenziando i bulli e i bullizzati».

L’incontro si terrà in modalità videoconferenza sulla piattaforma Zoom. Per partecipare è necessario registrarsi attraverso l’apposito modulo online raggiungibile all’indirizzo https://forms.gle/a8iNCdL9nV78Qmd68. Il giorno dell’evento sarà inviato i link di accesso. Per tutti coloro che desiderano assistere, sarà possibile seguire in diretta streaming la riunione
attraverso la pagina Facebook dell’Associazione.

Written by Amministratore